Il Consiglio Provinciale contro la chiusura degli uffici postali

 Su proposta del gruppo di Sinistra Ecologia Libertà, il Consiglio Provinciale di Treviso si è schierato contro la chiusura degli uffici postali decisa da Poste Italiane e a fianco degli amministratori e dei cittadini che protestano a difesa del servizio universalistico.
 Mercoledì 11 marzo il Consiglio Provinciale ha infatti approvato un ordine del giorno a prima firma Luigi Amendola, di Sinistra Ecologia Libertà, e  sottoscritto anche da UDC, Marca Civica e PD, contro la chiusura degli uffici postali, già presentato  il 26 febbraio scorso.
Un documento che ha visto il voto unanime di tutto il Consiglio per manifestare  il proprio sostegno ai Sindaci che si sono mobilitati contro la decisione di Poste Italiane di ridurre il servizio universalistico nel loro territorio e per impegnare la Giunta e il Presidente della Provincia ad adoperarsi presso Poste Italiane spa per scongiurare l’ipotesi di soppressione dei 15 uffici postali, in sinergia con comuni, sindacati e altri soggetti sociali e istituzionali mobilitati a difesa del servizio postale universalistico.giu le mani

la decisione di Poste italiane spa di ridurre il perimetro del servizio universale nei modi anzi descritti conferma la volontà da parte della società di perseguire la mera logica del profitto puntando su assicurazioni, carte di credito, telefonia mobile e servizi finanziari in genere, che nulla hanno a che fare con il servizio universale, a scapito delle esigenze della collettività, chiudendo uffici che ritiene «improduttivi» o «diseconomici», senza considerare che i servizi postali rappresentano un servizio fondamentale per lo svolgimento delle attività quotidiane di numerosissime imprese, famiglie e residenti anziani che si troveranno nella condizione di non poter più usufruire di prestazioni essenziali, quali il pagamento delle bollette o la riscossione della pensione, con la conseguenza di essere costretti a fare lunghe file nei giorni di apertura, ritardare le operazioni o affrontare frequenti e difficili spostamenti nei territori più disagiati.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in istituzioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...