Assemblea Provinciale di Sinistra Italiana

si

Sabato si riunisce l’assemblea provinciale di Sinistra Italiana, che chiama a raccolta gli aderenti, gli interessati e i curiosi di questo processo innovativo che porterà nei prossimi mesi a costruire il nuovo soggetto della sinistra italiana. A Treviso, presso la sala della Fondazione Zanin in via Stradella Interna A, parcheggio in prato della Fiera. Portiamo tutti il nostro entusiasmo, i nostri dubbi, le nostre speranze e le nostre preoccupazioni e occupazioni per avviare nel nostro territorio il percorso costituente all’insegna della partecipazione e del confronto democratico.

Dalle ore 14,30 puntuali l’Assemblea si aprirà con delle comunicazioni su alcune delle battaglie e campagne qualificanti che incrociano il cammino del nuovo soggetto in formazione, dalla questione cruciale del referendum sulla deforma costituzionale Renzi Boschi, alla proposta di nuovo Statuto del lavoro messa in campo dalla CGIL, alla campagna contro l’oscuro patto sul commercio transatlantico TTIP, alla campagna per la verità su Giulio Regeni, al prossimo Gay Pride a Treviso. E lascerà quindi spazio e parola a tutti i partecipanti.

Nel corso dell’assemblea sarà possibile dare l’adesione formale a Sinistra Italiana e la disponibilità alla partecipare al comitato promotore provinciale.

Dalla Carta degli Impegni di Sinistra Italiana:

“Siamo qui per riconquistare la politica, per restituire forza alla democrazia, per cambiare le nostre vite. Siamo qui perché siamo convinti che in Italia sia necessario organizzarci insieme agli altri popoli per cambiare l’Europa, per combattere le diseguaglianze, restituire dignità al lavoro, per garantire reddito a chi non ce l’ha, ripensare radicalmente un sistema economico che mette a repentaglio il pianeta e i nostri territori, per dare speranza e accoglienza a chi fugge dalla guerra, per dare una possibilità di restare ai tanti giovani costretti a partire da un paese oggi in ginocchio, ma che ha ancora la forza e la possibilità per risollevarsi.

Per farlo intendiamo dar vita a un partito, non un cartello elettorale, che si candidi a governare il paese per cambiarlo e che lo faccia con un profilo credibile e autonomo, in competizione con tutti gli altri poli esistenti. Nascerà con il congresso fondativo il prossimo 3, 4 e 5 dicembre, dopo un percorso vero di partecipazione, assemblee popolari di approfondimento, confronto, non solo tra noi, ma anzitutto nella società e con il coinvolgimento dei soggetti sociali che vogliamo coinvolgere.

Da oggi cominciamo a dare battaglia nella società e nelle istituzioni e dentro la sfida referendaria con 4 campagne:
Per rianimare la democrazia e rilanciare la forza e la vitalità della Costituzione. Per la centralità dei saperi, istruzione e ricerca. Per la dignità del lavoro e un nuovo welfare universale contro diseguaglianze e precarietà. Per la giustizia climatica e la conversione ecologica. (…)

Per cambiare una politica che vive quasi esclusivamente nei talk show serve ricominciare dai territori e dal protagonismo di chi ci vive. Dobbiamo portare le nostre idee città per città, quartiere per quartiere, strada per strada, casa per casa.
Ci mettiamo in cammino per sconfiggere l’idea che non ci sono alternative e sottrarci a un destino cui non vogliamo rassegnarci.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...