Dalla parte della Costituzione e del Lavoro

“Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Nell’articolo 1 c’è già tutto, ma la batteria di controriforme messe in campo dal governo va in direzione opposta. Il referendum costituzionale, e la proposta della CGIL della carta universale dei diritti dei lavoratori, sono occasioni da non perdere per rimettere in carreggiata la nostra democrazia rispetto ai compiti fondamentali indicati dalla Costituzione. Sinistra Italiana si costruisce anche per questo e su questo, perché l’esigenza di giustizia sociale e la rivendicazione dei diritti sociali e individuali non è oggi meno urgente di ieri.
Se la disuguaglianza sociale non diminuisce ma anzi aumenta, se il rilancio dell’occupazione si vuol far credere passi attraverso l’abbassamento dei diritti, se lo stato sociale viene ridimensionato a suon di tagli e non si attuano serie politiche contro la povertà e non si rilanciano gli investimenti pubblici, allora si vien meno non solo ad una politica efficace per uscire dalla lunga crisi ma si vien meno anche al programma fondamentale che i costituenti fissarono nella Costituzione come via maestra per la nostra Repubblica, e non è casuale che si voglia manomettere la nostra Costituzione, indicata in un documento della JP Morgan come viziata da eccesso di socialismo in quanto figlia della resistenza, e quindi di ostacolo al pieno dispiegamento delle misure ispirate all’ideologia neoliberista e al contrasto alla funzione sociale e redistributiva dell’intervento pubblico.
La funzione di una forza politica della sinistra si colloca, oggi come ieri, in questo crinale tra una falsa modernizzazione che è un ritorno all’antico e all’allontamento delle masse popolari dai luoghi nei quali si decide, e invece un allargamento della democrazia e della partecipazione dei cittadini alle grandi scelte, e un ampliamento dei diritti e una lotta alle disuguaglianze e ai privilegi, come via per il benessere collettivo e per un nuovo modello di sviluppo più solidale tra le persone e tra il genere umano e il pianeta che lo ospita.
Ne parliamo con autorevoli esponenti di Sinistra Italiana, il deputato Alfredo D’Attorre e Simone Oggionni del comitato promotore nazionale, assieme al Presidente Provinciale dell’Anpi Umberto Lorenzoni e a Nicola Atalmi, segreteria provinciale della CGIL.

18 luglio volantino

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...