Archivi tag: TARES

SEL Treviso con i Sindaci per cambiare la Tares

Sinistra Ecologia Libertà condivide le ragioni della mobilitazione dei sindaci contro la Tares e contro le costrizioni del patto di stabilità.

taresLa nuova tassa, figlia come la famigerata Imu del decreto cosiddetto “Salva Italia”, rischia in realtà di dare una ulteriore mazzata alla condizione difficile di tante famiglie e tante aziende. E, come anche per l’IMU e per altri provvedimenti figli della logica dell’estrema austerità, alla fine ricade sui soliti noti, e peserà di più su chi ha meno. La maggiorazione di 0,30 euro (elevabile dai comuni a 0,40) per metro calpestabile si spalmerà infatti su tutti i cittadini che hanno un tetto sopra la testa, indipendemente dal loro reddito o patrimonio.

Sulla questione è bene che il Parlamento, che ne discuterà la prossima settimana, vada oltre la dilazione di pagamento della maggiorazione a dicembre concessa dal governo (che coinciderebbe comunque con la seconda rata IMU), e sposti l’applicazione della nuova tassa al prossimo anno, mantenendo per il 2013 l’attuale sistema di Tarsu o Tia. E nel frattempo si trovino i modi e le coperture per archiviare definitivamente l’ingiusta maggiorazione e costruire un fisco un più equo che sappia chiedere di più a chi ha di più e alleviare le pene della gran massa di lavoratori e pensionati. 

 

Il coordinamento provinciale di Sinistra Ecologia Libertà

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ambiente

SEL: Rifiuti Zero, Libera la Domenica, no TARES ed altre proposte

SEL lungo VendolaNella riunione di giovedì 4 aprile 2013, il Coordinamento Provinciale di Treviso di Sinistra Ecologia Libertà ha deciso di:

– sostenere e partecipare alla Proposta di Legge di Iniziativa Popolare su Rifiuti Zero, promossa da varie associazioni e che è in fase di avvio, che ha come obiettivo la riduzione della produzione dei rifiuti del 20% al 2020 e del 50% al 2050 rispetto alla produzione del 2000

– sostenere la campagna “Libera la Domenica” promossa da Confesercenti, contro le aperture domenicali indiscriminate delle attività commerciali

– sostenere l’iniziativa di un gruppo di sindaci del trevigiano contro la nuova tassa Tares, balzello ingiusto per le modalità di applicazione che non tengono conto del reddito  e della situazione patrimoniale dei contribuenti, né del valore dell’immobile. E di fatto peserà di più su chi ha meno

– avanzare la richiesta di proroga degli incentivi fiscali su ristrutturazioni edilizie e sulla qualificazione energetica degli edifici, che scadranno il prossimo 30 giugno, e che costituiscono uno strumento efficace per aumentare il risparmio energetico, riqualificare il tanto costruito delle nostre città, nonchè dare ossigeno al settore artigiano e all’industria del risparmio energetico

Il coordinamento ha inoltre affrontato:

– il tema del piano regionale dei rifiuti urbani e speciali depositato dalla Giunta Regionale, sul quale ci si muoverà per elaborare osservazione e chiedere che gli enti locali colgano questa occasione per avanzare proposte migliorative riguardanti la pianificazione generale su questa importante questione.

– il tema del nuovo casello autostradale di Santa Lucia di Piave, il cui progetto in questi giorni ha avuto nuovi avanzamenti a livello ministeriale. SEL ribadisce tutte le proprie perplessità per un progetto che, a fronte di vantaggi viabilistici che oggi andrebbero anche rivalutati alla luce della nuova situazione economica e produttiva, realizza certamente un forte impatto sul territorio, cementificando aree agricole di pregio, agevola lo sviluppo di nuova attività estrattiva, drena consistenti risorse anche provinciali, che potrebbero essere investite in maniera più proficua e per esigenze più immediate delle collettività

1 Commento

Archiviato in Politica